3 passi per avere la vita dei tuoi sogni

Qual è la vita dei tuoi sogni? Ti chiedo di fare un passo oltre gli stereotipi da film, sdraio, caipiriña e spiaggia dorata: in fin dei conti, quanto tempo potresti resistere in un panorama cosí, senza annoiarti? È veramente quello che desideri? E se sì, quanto ti costerebbe ottenere la tua vita ideale, in termini di tempo, di sforzo e di denaro? Prova a fare due conti.

In questi anni che ho scelto di dedicare alla trasformazione personale e professionale, sia mia che dei miei clienti, per accompagnarli a creare e a vivere la vita che veramente desiderano, ho compreso alcune cose che mi stanno aiutando, e mi hanno aiutato finora, a vivere in armonia con me stessa. Te ne racconto qualcuna, sai mai che ti venga voglia di provarci anche tu.

  1. La vita dei tuoi sogni può essere diversa da quella che credi. Datti il permesso di considerare tutti gli “ingredienti” che la compongono: casa? famiglia? fidanzato? figli? denaro? automobile? vacanze esotiche?… Chiediti se questi ingredienti sono veramente quelli che tu desideri, o se ti sono stati in qualche modo trasmessi e sono entrati nella tua “ricetta” senza discuterli. Chiediti sinceramente da dove proviene ogni ingrediente. È una necessità reale? Da dove viene? Come ti senti se non la ottieni? Che cosa ne potrebbero pensare la famiglia e le persone a te vicine? Che sensazione ti produce l’idea di farne a meno? Fatti queste domande per ogni punto della lista e poi, se è necessario, ri-formula la tua “ricetta”.

    Enneagramma per la trasformazione
    L’Enneagramma è uno strumento che ti aiuta a scoprire quali sono le tue necessità reali e quelle “false” imposte dall’ego. È una strategia di autoconoscimento molto efficace per allinearti con la vera “vita dei tuoi sogni”.
  2. Allena la tua mente all’armonia tra ció che senti, pensi, dici, fai e proietti. Se tra queste cose ci sono incongruenze, se hai una certa sensazione e poi agisci senza tenerne conto, o se non vuoi assolutamente qualcosa nella tua vita, ma con il tuo pensiero stai sempre a fissarti su quello, si creano situazioni di “dissonanza”, che non fanno altro che rallentarti e farti sentire bloccata. Se, per esempio, una persona ti propone di uscire, e il tuo corpo ti richiede di stare a casa a riposarti, nel momento in cui dici di sì all’altra persona, magari per non offenderla, stai dando al tuo corpo un messaggio contraddittorio, non in linea con il tuo sentire. Naturalmente avrai esempi di situazioni molto più complicate, in cui trovare l’armonia sembra impossibile: un’impresa titanica. E come si riesce nelle imprese titaniche? A base di allenamento. Si tratta di allenare la mente. Come fare? Parti dal piccolo. Dedica a te stesso qualche minuto di silenzio ogni giorno, bastano 5 minuti di concentrazione sul respiro. Quando lo faccio io, sento che succede qualcosa di strano, un po’ come quei momenti di rumore in cui tutti gli strumenti di un’orchestra si accordano. Cosa fa il direttore in questo caso? Non dice “shhht, cos’è tutto questo rumore? zitti tutti!”. No, quando entra, il direttore si mette in ascolto, osserva, attende con fiducia che si crei il silenzio, si fa due risate con i musicisti, e solo dopo che è tornato il silenzio e si è centrata l’attenzione, ha inizio la sinfonia. Questo è un po’ quello che succede nella nostra mente, che è come una grande orchestra: ha bisogno di molto esercizio ed armonia delle varie voci per eseguire una buona musica. E non ultimo, di amore per la musica che produce ogni strumento.5 passi visualizzaz
  3. Trasforma le tue convinzioni. Se, per esempio, la tua vita ideale ha a che fare con guadagnare tanti soldi, prima di tutto prendi atto di tutte le convinzioni che porti con te, a proposito dei soldi. Assicurati che siano tutte allineate con ció che tu desideri per la tua vita. Se per esempio, cercando bene in profondità, trovi una convinzione del tipo “i soldi sono fonte di problemi”, “chi ha tanti soldi è di sicuro un disonesto”, “chi guadagna tanti soldi, poi non sa che farsene ed è infelice” … Forse è il momento di riconsiderare una delle due cose: o la tua vita ideale, o le tue convinzioni. Scegli tu. Come fare per “riallineare” una convinzione? Il primo passo è farvi luce. Non averne paura, anzi rallegrati per averla “scovata”. Scopri da dove proviene, come si è formata, che cosa la sta alimentando. Poi scegli che cosa farne. Questo è uno dei punti più lunghi e complicati, se scegli di farlo per conto tuo. Se vuoi accelerare il processo, e creare i tuoi strumenti “laser” per le convinzioni limitanti, contattami. In tanti stanno già godendosi la vita che desiderano. Quanto tempo e sforzo vuoi ancora interporre tra te e la vita dei tuoi sogni?

Rispondi