10 modi per creare il tuo network sociale a Barcellona

Quando ti trasferisci in un posto nuovo, soprattutto in una grande città come Barcellona, la “vita da expat” puó risultare un po’ troppo solitaria. Per uscire di casa e iniziare a creare la tua rete sociale off-line, Barcellona offre molte possibilità. Ti parlo qui di alcune delle mie preferite, che mi sono servite fin dai miei primi giorni da expat. E le tue, quali sono? Lascia un commento per completare la lista!

[Nota a margine: l’idea di questo post mi gira in mente da un po’ tempo, da quando un ospite con cui stavo passeggiando in centro, dopo avermi visto salutare, nella stessa mezz’ora, quattro o cinque persone incontrate per caso, mi ha chiesto: ma sei un Facebook che cammina! come fai a conoscere tutta questa gente in una città cosí grande?]

  1. Eventi culturali

Barcellona ha una vita culturale abbondante di eventi per tutti i gusti, e per averne una visione globale, puoi trovare siti come Butxaca, LeCool e Time Out, ricchi di proposte a tutti i giorni ed orari. Cinema, esposizioni, concerti, spettacoli teatrali e tanto altro, spesso gratuiti o a prezzi accessibili, tutti a portata di mano: avrai l’imbarazzo della scelta.

Expo_Design
A Barcellona ci sono mille mostre ed eventi culturali, in ognuno un’occasione per socializzare.
  1. Corsi e Laboratori nei Centres Cívics

L’Ayuntamiento di Barcelona propone corsi di vari tipi e durate (dal pomeriggio al trimestre) a prezzi modici. Le possibilità sono molto ampie ed ogni centro civico è specializzato in una disciplina o area differente: teatro, musica, cucina, danza etc. Ti puoi iscrivere on line o di persona, fai veloce che i posti finiscono in fretta!

  1. Partecipa alla cultura Catalana

Iscriviti a un corso gratuito di Catalán della Generalitat, a un taller de Castellers o assisti alle prove di una “colla de Tabalers” (gruppo di percussioni tradizionali). I Castellers, o torri umane, hanno origini antiche e la particolarità di raggruppare persone di ogni etá. A Barcellona la “vida de barrio” è molto attiva, informati nei casals de barri o centri civici sulle attività dei gruppi locali. Tra i gruppi tradizionali più conosciuti, Castellers de Sants e Tabalers Del Poble Sec.

castellers
I Castellers sono una tradizione antica che unisce persone di ogni generazione.
  1. Conversazione in lingue straniere e pub quiz

Vuoi socializzare praticando inglese o spagnolo? Molti bar e locali organizzano incontri settimanali per socializzare e fare conversazione in inglese, catalano o spagnolo. Esempi di serate “language exchange”: al bar del Teatre Neu (Gracia) o Polaroid Bar (Gótic). Molto divertenti i Trivial quiz a squadre, organizzati da pubs come il Black Horse (Borne) o Michael Collins (Sagrada Familia). Puoi saperne di più e iscriverti anche attraverso la rete MeetUp o gli eventi di CouchSurfing.

Pub quiz, trivial, language exchange…ottime alternative all’isolamento
  1. Nu pezz’e’ Italia

Non che a Barcellona sia difficile incontrare italiani, anzi. Molto interessanti le attività dell’Associazione AltraItalia e gli eventi culturali promossi da ItaliaEs, che porta in Spagna artisti italiani emergenti o già famosi. In associazioni come RAI, la Casa degli Italiani ,  Italiani a Barcellona e La Miranda troverai tante proposte e suggerimenti per “sentirti un po’ più a casa” e chiaccherare in itagnolo con persone che vivono qui da un po’.

ItaliaES
ItaliaEs promuove ed organizza concerti di artisti italiani, come Vinicio Capossela
  1. Eventi architettonici e di design

Per architetti e designer, o semplicemente per sperimentare la tua creatività, un buon punto d’inizio è consultare la programmazione di eventi ed attività del Disseny Hub e visitare i mercatini mensili di Palo Alto. Per entrare in posti “segreti”, ti consiglio la settimana 48h OpenHouse BCN, durante la quale potrai visitare gratuitamente edifici di interesse architettonico, privati o solitamente chiusi al pubblico.

BCN OpenHouse
Nel 48h OpenHouse si organizzano visite guidate gratuite a edifici d’interesse architettonico a Barcellona
  1. Networking per professionisti e start-up

La vita da digital nomad ha molti lati “sexy” : la scoperta di posti nuovi, l’avventura, l’indipendenza da un ufficio stabile, ma a volte ha anche un lato “oscuro” fatto di solitudini indesiderate. Per entrare in contatto con altri professionisti e startupper a Barcellona, puoi cominciare dai networking a tema organizzati da Barcelona Empresa. Molti spazi di coworking, tra cui Aticco, Crec o ApocApoc, propongono attività di network professionale e incontri. + info su coworkingspain.es.

  1. Escursioni e gite in montagna

In Catalunya ci sono tanti bei posti da visitare, con escursioni a meno di un’ora da Barcellona: Montserrat, Montseny, Collserola… sono solo alcuni esempi. Contatta uno dei numerosi Gruppi Escursionisti o iscriviti ai vari MeetUp, per prepararti alla prossima gita all’aria aperta.

montagna
Durante un’escursione di gruppo in montagna, è quasi impossibile non fare amicizia con i compagni d’avventura.
  1. Inizia una conversazione con uno sconosciuto

L’importante, in questi casi, è partecipare. In Spagna esiste il detto “El no, ya lo tienes”. Vuol dire che se non chiedi, la risposta automatica è equivalente a un no (nonostante tutti sappiamo quanto è difficile a volte dire di no). A volte ci freniamo nell’iniziare una conversazione, un po’ a causa di pregiudizi, altre volte per semplice timidezza, poca fiducia o vergogna, paura del chissà-cosa-diranno-di-me. Queste barriere mentali possono impedirti di creare un circolo di amici con cui sentirti “a casa” nella tua nuova città. Iniziare una conversazione è un piccolo passo, che può diventare anche l’inizio di una bella amicizia. Celeste Headlee è specialista nell’arte di conversare, e puó darti qualche consiglio su come iniziare. Cosa aspetti?

sconosciuti
Quelli che consideriamo amici, in gran parte prima erano sconosciuti.
  1. Che cosa ti frena?

E tu, che “trucchi” hai per creare la tua rete di contatti? Che cosa ti frena dal parlare con uno sconosciuto? Lascia un commento a questo post e condividi la tua esperienza.

Se non sai definire che cosa ti frena, ma sei deciso a passare all’azione, contattami per una sessione di Coaching compilando il modulo qui sotto. A presto!

Professione Designer: 9 cause di stress e un rimedio

“Sono designer e lavoro in uno studio di Barcellona”. Questa era la risposta che lasciava a bocca aperta molte delle persone che mi chiedevano, qualche anno fa, “cosa fai nella vita?”. Vedevo facce di invidia sana ed ammirazione. Non c’è niente di più “cool” che fare un lavoro creativo a Barcellona, vero? Io facevo una faccia da “cool” e il mio ego si gonfiava un po’ di più. Ma dentro, pensavo a tutto lo stress che mi causava quel lavoro che mi appassionava, e mi mancava il fiato.

Continua a leggere Professione Designer: 9 cause di stress e un rimedio

Ottimizza la tua energia emotiva in 4 passi

Ti è mai capitato di uscire dall’ufficio un lunedì alle cinque del pomeriggio, e sentirti già scarico, esausto, senza piú energia per fare finalmente qualcosa che ti piace, con addosso una stanchezza come se avessi appena corso una mezza maratona, o spostato cassette ai mercati generali per tre giorni di fila? Naturalmente non hai fatto nulla di tutto ciò, hai passato una giornata-tipo in ufficio, tra una riunione, una dozzina di e-mail e una pila di documenti da smazzare. Come se fossi uno smartphone, che dopo due chiamate e tre messaggi di whatsapp ha già la batteria a terra, e un bisogno disperato di ricaricarsi. Che cosa ti sta succedendo? Continua a leggere Ottimizza la tua energia emotiva in 4 passi

Design Thinking per la vita reale

Secondo la definizione di Tim Brown, CEO dello studio di design IDEO, il Design Thinking è un approccio all’innovazione basato sull’essere umano, che deriva dagli strumenti del designer per integrare le necessità delle persone, Continua a leggere Design Thinking per la vita reale

Lontano da “casa”

Considero Barcellona la mia città, da ormai dieci anni: ci arrivai con un lavoro da designer di trasporti, creativo e tecnico al tempo stesso, che richiedeva visione d’insieme, precisione e cura di ogni dettaglio. Giornate intere, e anche molte nottate, passate a terminare progetti ferroviari, a “litigare” col computer, a fare squadra con i colleghi, a perseguire risultati. Ogni stagione tornavo in Italia, dai miei, per qualche giorno. Continua a leggere Lontano da “casa”

Ti sfido a…

“Impara un a nuova lingua nel 2015” è quello che sfida a fare questo copribicchiere per il caffé alla TED talk di inizio 2015…ora (fine novembre) mi sembra finalmente di aver accettato la sfida. Non ho a disposizione un anno intero, circa una decima parte. Oggi posso dire che il progetto di un website personale va avanti, e presto spero di condividerne con te i risultati. Continua a leggere Ti sfido a…