Per la festa della donna: de-principessiamoci!

Con la festa della Donna, ogni anno ci si torna a fare domande sul tema, ad esempio: per quale motivo si dedica “soltanto” un giorno alla donna, e tutti gli altri 364? Da dove viene la sensazione di vergogna, di “sporco” che si associa al ciclo mestruale?  Dove nasce questa disparità di considerazione tra il genere maschile e femminile? Perché ci troviamo a fare i conti con una società squilibrata, violenta, con dissonanze e problemi a cui si cercano rimedi antiquati e a volte un po’ ridicoli (come mettere la gonna e le trecce all’omino del semaforo). Continua a leggere Per la festa della donna: de-principessiamoci!