Tre segreti per una vita più consapevole

La settimana scorsa ti ho proposto un esercizio su come vorresti che fosse la tua vita ideale. Com’è andata? Hai definito con precisione lo scenario?

Oggi ti voglio svelare tre segreti che mi aiutano ad avere una “vita reale” il più vicina possibile a quella che ho visualizzato. Spero ti possano servire di aiuto nel tuo proposito. Continua a leggere Tre segreti per una vita più consapevole

Ottimizza la tua energia emotiva in 4 passi

Ti è mai capitato di uscire dall’ufficio un lunedì alle cinque del pomeriggio, e sentirti già scarico, esausto, senza piú energia per fare finalmente qualcosa che ti piace, con addosso una stanchezza come se avessi appena corso una mezza maratona, o spostato cassette ai mercati generali per tre giorni di fila? Naturalmente non hai fatto nulla di tutto ciò, hai passato una giornata-tipo in ufficio, tra una riunione, una dozzina di e-mail e una pila di documenti da smazzare. Come se fossi uno smartphone, che dopo due chiamate e tre messaggi di whatsapp ha già la batteria a terra, e un bisogno disperato di ricaricarsi. Che cosa ti sta succedendo? Continua a leggere Ottimizza la tua energia emotiva in 4 passi

Per la festa della donna: de-principessiamoci!

Con la festa della Donna, ogni anno ci si torna a fare domande sul tema, ad esempio: per quale motivo si dedica “soltanto” un giorno alla donna, e tutti gli altri 364? Da dove viene la sensazione di vergogna, di “sporco” che si associa al ciclo mestruale?  Dove nasce questa disparità di considerazione tra il genere maschile e femminile? Perché ci troviamo a fare i conti con una società squilibrata, violenta, con dissonanze e problemi a cui si cercano rimedi antiquati e a volte un po’ ridicoli (come mettere la gonna e le trecce all’omino del semaforo). Continua a leggere Per la festa della donna: de-principessiamoci!

La malattia di essere occupati

Articolo originale di Omid Safi

Qualche giorno fa ho incontrato una mia cara amica. Mi sono fermato per chiederle come stava lei e la sua famiglia. Alzó gli occhi al cielo, e sospiró a voce bassa: – Sono molto occupata…molto occupata.. troppe cose tutte insieme.
Poco dopo, ho incontrato un altro amico e gli ho chiesto come stava. Di nuovo, con lo stesso tono, la stessa risposta:Sono molto occupato, ho un sacco di cose da fare. Sembrava stanco, persino esausto.

E non succede solo a noi adulti. Quando dieci anni fa cambiammo casa, eravamo emozionati per andare a vivere in una cittá con buone scuole. Trovammo un buon quartiere, con molte famiglie di origini diverse. Tutto andava bene. Continua a leggere La malattia di essere occupati

Epimeleia Heautou, o l’arte di prendersi cura di sé

Gli antichi Greci, da cui discende la nostra cultura, lo tenevano ben presente.

Come posso prendermi cura degli altri, se prima non ho cura di me stesso?

E se “prendersi cura di sé” non fosse soltanto mangiare sano, prendersi un’aspirina quando si è raffreddati o andare in palestra due volte a settimana…? Continua a leggere Epimeleia Heautou, o l’arte di prendersi cura di sé