Cronos e Kairós

Gli antichi Greci avevano due parole diverse per definire il tempo. Cronos e Kairós.

Traduco per te un articolo di Cris Bolivar su questo argomento, l’originale qui.

“ (…) Stiamo parlando di Cronos e Kairós. Il Kairós è il tempo dell’opportunitá, del fluire, di come accadono veramente le cose. E il Cronos è il tempo cronologico, il tempo dell’orologio: deve passare questo il giorno tale all’ora tale, deve tardare X tempo, etc.

Esiste un racconto su questo tema. Dice cosí: Continua a leggere Cronos e Kairós

Lontano da “casa”

Considero Barcellona la mia città, da ormai dieci anni: ci arrivai con un lavoro da designer di trasporti, creativo e tecnico al tempo stesso, che richiedeva visione d’insieme, precisione e cura di ogni dettaglio. Giornate intere, e anche molte nottate, passate a terminare progetti ferroviari, a “litigare” col computer, a fare squadra con i colleghi, a perseguire risultati. Ogni stagione tornavo in Italia, dai miei, per qualche giorno. Continua a leggere Lontano da “casa”

Ciao, da dove vieni?

Questa foto è una delle poche che restano della mia infanzia. La maggior parte delle tante foto che il mio appassionato papà mi scattó quand’ ero piccina, andarono perse in un’alluvione quando avevo sei anni.

Credo che questa foto mi descriva piuttosto bene, una persona meditativa, curiosa e diretta…con un gusto speciale per i calzini strani! Continua a leggere Ciao, da dove vieni?

Epimeleia Heautou, o l’arte di prendersi cura di sé

Gli antichi Greci, da cui discende la nostra cultura, lo tenevano ben presente.

Come posso prendermi cura degli altri, se prima non ho cura di me stesso?

E se “prendersi cura di sé” non fosse soltanto mangiare sano, prendersi un’aspirina quando si è raffreddati o andare in palestra due volte a settimana…? Continua a leggere Epimeleia Heautou, o l’arte di prendersi cura di sé

Quanto ti costa il Subconscio?

Hai presente quando arriva Natale? te ne accorgi, non per le luci in strada o per il presepio vivente. Ma per le pubblicità di profumi in TV. Che non si capisce mai che cosa dicono, tra l’altro. Vendono desideri, sensazioni, sentimenti da vita immaginaria. I duty free degli aeroporti guadagnano ogni anno miliardi di euro in profumi, tabacco e alcolici, esposti nei “boulevard dell’inutile”, come lo definisce J.A.Melé, tra i check-in e l’imbarco. Siamo sicuri che non ci siano modi migliori per spendere tutti questi soldi? Continua a leggere Quanto ti costa il Subconscio?

Ti sfido a…

“Impara un a nuova lingua nel 2015” è quello che sfida a fare questo copribicchiere per il caffé alla TED talk di inizio 2015…ora (fine novembre) mi sembra finalmente di aver accettato la sfida. Non ho a disposizione un anno intero, circa una decima parte. Oggi posso dire che il progetto di un website personale va avanti, e presto spero di condividerne con te i risultati. Continua a leggere Ti sfido a…

In cerca della Banana Perfetta

Di tutto il cibo prodotto ogni giorno dal sistema alimentare, circa il 40% finisce nella spazzatura. Questo è solo uno dei dati inquietanti che ci fornisce il documentario Just Eat It – A Food Waste Story” Continua a leggere In cerca della Banana Perfetta

Cinque buoni motivi per chiamare un Coach

Ultimamente mi è capitato di parlare spesso della mia professione, e una delle domande piú frequenti che ricevo è: ma a che cosa serve un essential coach?

Per rispondere mi vengono in mente cinque esempi pratici, in cui un processo di Coaching puó essere di grande aiuto. Continua a leggere Cinque buoni motivi per chiamare un Coach